It’s a Long Way to the Top

Questo ero io un’ anno fa.

Lo so’ non scrivo mai su questo su questo blog piu’ frequentemente di ogni 3-4 mesi, ma purtroppo la cosaa non cambiera’ tanto presto visto che il tempo che ho disposizione diventa sempre minore.

Mi sono riguardato la mia intervista con Aldo Mencaraglia, ripensando a tutto quello che e’ cambiato in un anno e cosa non lo e’ affatto.

Incredibile ma vero sono ancora a Brisbane.

Quello che dovevano essere 3 mesi sono diventati gia’ un anno.

Dall’ ultima volta non ho trovato un nuovo lavoro ne ho trovati 3. Tutti con startup di cui sono founder o considerato tale. Traduzione: mi faccio un mazzo cosi’ per tutto il tempo che non dormo e non prendo un euro. Almeno per il momento.

Sicuramente sto imparando tanto come mai in vita mia e soprattutto un sacco di cose fuori dal mero ambito della programmazione dove almeno 4 cavolate le so’ fare. E questo ti cambia decisamente e nel profondo.

Scrivere la tua storia e’ sempre una montagna insormontabile, che lo rimane finche’ non la cominci a scalare e scopri che stranamente un via c’e’ e ancora piu’ sorprendemente hai una possibilita’.

Come al solito ho mille cose per la testa, ma adesso ho decisamente 0 tempo per procrastinare.

Non ho nemmeno idea di come riusciro’ a rimediare la famigerata sponsorship, ma va’ bene cosi’. Imparare a funzionare sotto pressione e cambiare direzione in velocita’ sono nella ToDo List. Con altri 400 task.

A Founder’s Journey. [cit.]

Devo ricordarmi di scrivere ad Aldo prima o poi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...